Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
25 Sep

Non posso dire di avere una vita facile. Mi sono reinventato professionalmente tante volte ma ancor di più personalmente. Sicurissimo che avrei giocato a basket da professionista non avevo considerato altre ipotesi e quando ho dovuto smettere e’ stato traumatico e li, e’ stata la prima volta che mi sono dovuto inventare qualcosa. Gli studi universitari in psicologia era più un qualcosa per tenermi occupato ma dopo le prima sessioni di analisi, avevo capito che era meglio non andare ad indagare troppo a fondo nel mio passato. Inizia così a viaggiare per non pensare troppo al passato e concentrarmi al presente. Carpe diem mi ripetevo quasi convinto. Nel 2001 l’unica persona che poteva darmi delle risposte viene a mancare e capisco che fuggire serve a poco. Per costruire qualsiasi cosa di duraturo bisogna prima costruire le fondamenta. Mi convinco che sa solo puoi fare poca strada cosi mi fido di persone in apparenza affidabili che alla fine non lo sono. Bisogna ricominciare e si va avanti sempre, magari cambiano rotta e destinazione ma sempre avanti. Prima di partir prendo l’ultimo libro che ho comprato, FIRED di @jacopoperfetti e mi rivedo in ogni frase che scrive, come se stesse parlando di me e leggendo penso e ricordo alle tappe del mio viaggio da quasi cinquantenne. Uno di questi ricordi e di me piccolissimo che passeggiavo mano nella mano con la mia mamma sgranocchiando dei biscotti al sesamo. Mi ricordo benissimo che ero felice passeggiando sul Bosforo e guardandomi attorno mi immaginavo sempre in viaggio. Curioso 😊 @Istanbul, Turkey

Pubblicato da merihmarzari

Commenta il post

Archivi

Sul blog

My everyday in photos

Post recenti